UA-57624205-1

Passiamocinmezzo! Pedalata di protesta

sabato 7 dicembre alle ore 10.30, ritrovo Piazza XX settembre

Sono passati più di due mesi dall’approvazione della dichiarazione d’emergenza climatica ed ecologica proposta da Extinction Rebellion in consiglio comunale e, a parte alcune promesse in itinere sulle assemblee cittadine, non c’è ancora stato niente che concretizzasse gli impegni sottoscritti nella dichiarazione. Il Comune non ha preso alcun provvedimento di rottura con il passato, anzi sembra determinato a volere andare avanti con progetti che rischiano addirittura di aggravare la crisi climatica ed ecologica. Per questo motivo è ritornato per noi il tempo di agire: lo faremo con una critical mass a tema Passante di mezzo, prevista sabato 7 dicembre alle ore 10.30, ritrovo Piazza XX settembre a Bologna. Sarà una critical mass, disobbediente, nonviolenta e colorata. 

A farlo non sarà un solo movimento, ma un movimento di movimenti: siamo diversi, ma abbiamo deciso di pedalare insieme perché sono identiche le energie che abbiamo messe in campo per resistere all’incedere, quasi ineluttabile, di un progresso economico fatto di speculazioni, che allontana ed emargina, mettendo a rischio non solo l’esistenza degli uomini, ma anche quella del nostro pianeta, così come lo conosciamo.

Ci ribelliamo ad un’opera anacronistica che riflette l’idea di città vetrina, da ammirare ma non da vivere. Crediamo che il futuro sia la mobilità sostenibile, all’insegna della neutralità di emissioni. Crediamo che il futuro sia tornare a vivere le periferie, rigenerando spazi esistenti e non costruendone di nuovi. Crediamo in un rapporto equilibrato tra uomo e natura. Vorremmo una città in cui le opere che promettono di aumentare i problemi e non di risolverli non siano neanche contemplate. Vorremmo una città in cui non sia considerato un lusso prendere una boccata di aria pulita. Vorremmo che i temi cruciali della città che riguardano la salute di tutt* vengano discussi tenendo in considerazione in primis le istanze dei cittadini. Vorremmo che le istituzioni fossero attente alle necessità del vivente e non a quelle dei grandi investitori. La biciclettata è disobbediente, ma noi confidiamo nella ragionevolezza delle forze dell’ordine. Durante il percorso le realtà che hanno organizzato questa biciclettata interverranno spiegando le ragioni specifiche della loro partecipazione. Durante il percorso cercheremo di interagire con la cittadinanza che subirà gli effetti della nostra azione e spiegheremo che di fronte a situazioni emergenziali le risposte devono essere immediate ed efficaci e che, se nessuno all’interno delle istituzioni è disposto a queste azioni, noi le pretenderemo, rispettando la convivenza pacifica, ma nelle forme più radicali possibili. Avremo strumenti musicali e la gioia nel cuore.

Per chi non avrà la possibilità di unirsi con una bicicletta all’azione ci sarà la possibilità di partecipare camminando oppure quella di affittare a prezzo calmierato (5 euro) una bicicletta per tutta la durata della marcia, grazie a Velostazione Dynamo. Per tutt* voi l’invito è a partecipare, portando macchine fotografiche per documentare una critical mass diversa che potrà avere un finale inaspettato.

Salvaiciclisti Bologna

Extinction Rebellion

Legambiente Bologna

Aria Pesa

Rigenerazione No Speculazione

Fridays for Future Bologna

Studenti per l’Ambiente

Amo Bologna

Labàs