salvaiciclistibo

Inaugurazione 1° stralcio Tangenziale delle Biciclette

Sabato 13 settembre il Comune e la Consulta della bicicletta aprono ufficialmente ai cittadini il primo lotto della Tangenziale della bicicletta sui viali, finita e fruibile sui tratti da Porta San Mamolo a via Sabotino e da Porta Galliera a Porta Mascarella.

Il ritrovo per la partenza è fissato per le 16.30 presso i Giardini di Villa Cassarini, vicino Porta Saragozza e la facoltà di Ingegneria, per un percorso in bici che, di porta in porta, consentirà a tutti di sperimentare la nuova infrastruttura a disposizione dei ciclisti urbani e metropolitani. Nel corso dell’evento verranno illustrate le caratteristiche dell’opera, in particolare per quanto riguarda la sicurezza negli attraversamenti alle porte. La musica sarà protagonista nell’accompagnare il flusso dei ciclisti con il concerto itinerante della Banda Rei e dell’Orchestra Senza Spine, a cura dell’Associazione Vitruvio, che si concluderà alle 18.30 a Porta Galliera, punto di arrivo, con una performance musicale per fiati, ottoni e campanelli di biciclette, e un piccolo rinfresco di festeggiamento.

La manifestazione, preview della “Settimana europea della mobilità sostenibile” (dal 16 al 22 settembre), è organizzata dalle associazioni della Consulta Comunale della Bicicletta in collaborazione con Urban Center, con il sostegno del Comune di Bologna e dell’impresa costruttrice A. Guidi S.p.A.

Per info 340 61 43 152

Bicibus Staveco – Parco Nord dal 27 agosto al 7 settembre

In bici al Parco Nord? Quest’anno si può, con il percorso -bicibus della Consulta della Bicicletta!

Anche quest’anno il Parco Nord di Bologna ospita la Festa dell’Unità (nazionale dal 27 agosto al 9 settembre, provinciale dal 10 settembre al 22), un appuntamento che nella nostra città richiama gran parte della cittadinanza, al di là dall’adesione politica. Una vera festa popolare che inevitabilmente richiama migliaia di persone ogni sera,  che da Bologna e dintorni spesso scelgono l’automobile per raggiungere il Parco Nord, creando una situazione di perenne congestione, difficoltà di sosta e pericolo di incidenti.

Per questa ragione, quest’anno alcune associazioni della Consulta Comunale della Bicicletta, tra le quali Monte Sole Bike Group e Salvaiciclisti Bologna hanno promosso e realizzato un servizio di bicibus: ogni sera alle 20.15 dal Parcheggio Staveco parte il bicibus che attraversa tutta la città per arrivare, giusto in tempo per l’ora di cena, alla Festa dell’Unità, con fermate in Piazza Maggiore, Autostazione, Piazza dell’Unità e altre fermate intermedie.

Vieni con noi in bici! Con servizio di accompagnamento, luci per chi ne è sprovvisto, e percorso segnalato, per venire anche in autonomia, fuori dall’orario del bicibus!

All’arrivo, messo a disposizione da Fare Mondi – Piazza Grande, un parcheggio bici custodito in cui lasciare in sicurezza i nostri mezzi!

Scegli la fermata a te più vicina, oppure consulta la mappa e segui il percorso indicato!

1 Staveco –  20.15

2 D’Azeglio – 20.19

3 Piazza del Nettuno – 20.27

4 Autostazione – 20.33

5 Ferrarese – 20.51

6 Parco Nord – 21.00

Visualizza Festa dell’Unità 2014 in una mappa di dimensioni maggiori

Doppio senso ciclabile – Rassegna Stampa

I media cominciano a capire la necessità delle riforme al CdS

Dopo la bocciatura del provvedimento che avrebbe consentito ai Comuni di poter applicare a discrezione il doppio senso ciclabile nelle zone 30, ottenuta con l’emendamento dei quattro deputati lobbisti di Scelta Civica, per la prima volta i media approfondiscono il tema. Molte testate nazionali e locali hanno raccolto positivamente l’iniziativa degli assessori di Bologna, Milano e Torino, i quali hanno scritto al Ministro Lupi per sollecitarlo a intervenire presso i suoi tecnici. Il Ministero dei Trasporti sarà infatti chiamato – nei prossimi mesi – a rivedere le modifiche al Codice proposte dalla Commissione parlamentare Trasporti tramite una legge-delega. Abbiamo ancora un’occasione legislativa per vedere raccolte le nostre richieste, continuiamo a informare e a sostenere il dibattito.

Bikeitalia [05/08/2014] – Cancellato il controsenso ciclabile dal Codice della Strada

Bikeitalia [06/08/2014] – Sensi unici eccetto bici, governare la mobilità non è un’opinione

La Stampa [11/08/2014] – In bicicletta contromano, l’Italia fa retromarcia

La Stampa [11/08/2014] – Sondaggio: in bici contromano, siete favorevoli?

Rai 1 [11/08/2014] – Servizio TG1

Radio Città Fujiko [11/08/2014] – Caro Ministro, pensa alle biciclette

Repubblica Bologna  [11/08/2014] – Lettera al Ministro per rivedere la decisione su bici contromano

Repubblica Milano [11/08/2014] – In bicicletta contromano, il Comune di Milano chiede al governo di modificare il Codice della Strada

Repubblica Milano [12/08/2014] – Galli, un aiuto ai ciclisti, lo dimostra l’Europa

Corriere di Bologna [12/08/2014] – Allenza Bo-Mi-To e le bici contromano

Wired [12/08/2014] – L’Italia dei vecchi tiene duro e dice no alle bici contromano

La Gazzetta di Reggio [13/08/2014]  – In bici contromano, il parlamento dice no, ma a Reggio si può

Il Resto del Carlino [13/08/2014] – In bici contromano? Si può fare, diminuiscono anche gli incidenti

Il Foglio [13/08/2014] – Vogliamo andare “contromano” in bicicletta

Instacycling – Photo Challenge + Bike To Art

frontier_cover_eventoTorna a Bologna Frontier – The Line of Style, il progetto del Comune di Bologna curato da Fabiola Naldi e Claudio Musso che con la collaborazione della Regione Emilia Romagna intende valorizzare il Writing e la Street Art.

In via di realizzazione sui muri pubblici di Bologna 6 nuove opere e quindi una nuova visita guidata in bicicletta!

Instagramers Bologna, Social Factor e Salvaiciclisti vi aspettano Venerdì 18 luglio per pedalare tra le linee dello stile e per vivere insieme questa colorata esperienza.

Il ritrovo sarà alle ore 18 con partenza alle 18.30 da Largo Caduti del Lavoro (all’ingresso della Manifattura delle Arti, tra via Marconi e via Azzo Gardino).

Registrazione gratuita (ma obbligatoria): http://instafrontierbo.eventbrite.com/

Durante la pedalata  verrà attivato un challenge fotografico: taggando le foto dei graffiti (dal 18 Luglio fino al 31 di Agosto) con #insta_frontierBo e #frontierBo gli autori dei tre scatti più belli verranno premiati con il libro della scorsa edizione di Frontier!

Le foto più belle taggate #insta_frontierBo e #frontierBo saranno poi selezionate per una mostra che verrà allestita e inaugurata a Settembre 2014.

Consulta il percorso su googlemaps!

Per saperne di più e conoscere tutte le tappe degli artisti potete visitare il sito: http://frontier.bo.it/

Info – 3406143152

Mobility Mass Ciclonudista – Rassegna stampa

Rassegna stampa della manifestazione Mobility Mass Ciclonudista prevista per il 25 giugno e poi rinviata per maltempo al 02 luglio, circa cento partecipanti alla prima edizione.
10525609_10203659863633813_3273815148589317162_n
Testate nazionali
Repubblica 19/06/14
Repubblica 03/07/14
Corriere 12/06/14
Corriere 03/07/14 prima pagina e articolo intero
Testate locali
Siti di settore
Hanno rilanciato la notizia
Scoopsquare 12/06/14
Scoopsquare 03/07/14

Warmshower Party Night – 7 giugno 2014

10320538_645403475539742_3035620666345141791_n

7 giugno dalle 20 al B.u.c.o. Festa per tutti i cicloviaggiatori e viandanti di IT.A.CÀ

Report di viaggio, video, performance, musica e aperitivo


Outdoor
// Draw The Trip
Una bici che viaggia e che disegna. Il progetto ciclo-performativo di Claudio Busatto.

// DJ Hawann Al Bahar
Selezione a base di musica etnica rigorosamente registrata sul campo, no western shit

// Ristoro a cura di Campi Aperti

INDOOR
:::Warmshawer.org::
è un social network che vanta più di 20.000 cicloamatori iscritti da tutto il mondo. La community mira a offrire e ricevere ospitalità gratuita e una “doccia calda” per tutti coloro che viaggiano in bici. Vieni a conoscerla!

:::Dai sette colli ai sette passi::
Simona e Daniele stanno per partire in bici da Roma per toccare i sette passi di montagna più alti del mondo, un viaggio che durerà 4 anni. Quali motivazioni, quali mezzi, quali sfide affronteranno?

:::L’Altra estate te::
Marina Girardi è un’illustratrice-viaggiatrice che gira l’Europa in bicicletta e narra disegnando i suoi paesaggi.
Presenteremo in anteprima l nuovo video di Nomadisegni: un canto che accompagna le tavole del suo fumetto di viaggio «Tutta discesa» di Comma22 Editore.

All’interno di It.a.cà. migranti e viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile

Bike to Art – 6 e 8 giugno 2014

10291867_646083818805041_435206021177686521_n


All’interno di It.a.cà. migranti e viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile
, Salvaiciclisti-Bologna vi invita a un piccolo viaggio su strade urbane per incontrare l’arte:

  • Venerdì 6 giugno ore 18 – ritrovo a Piazza del Nettuno (ingresso della Sala Borsa):
    Muri e opere di Writing e Street Art con Claudio Musso
  • Domenica 8 giugno ore 16 – ritrovo in Piazza Re Enzo (voltone del Podestà):
    Palazzi e aree urbane con Daniele Vincenzi

Maggiori dettagli

Il percorso


Visualizza Frontier-Itaca in una mappa di dimensioni maggiori

Dopo il Bike Pride, la Mobility Mass

La città che pedala si mobilita contro furti e abusi

Dopo il successo del Bike Pride (in 3000 a pedalare, domenica 11 maggio), il gruppo Salvaiciclisti lancia un nuovo appuntamento aperto a tutti i gruppi e i cittadini che usano la bicicletta in città.
La Mobility Mass si ritrova mercoledì 21 maggio alle ore 19 in Piazza San Francesco: una biciclettata critica per sensibilizzare la città alla pacifica convivenza tra mezzi diversi.
In un clima allegro e positivo, i ciclisti urbani chiedono «solo un metro di strada», il rispetto dei limiti di velocità, degli spazi destinati alle bici e delle distanze di sicurezza, per rendere le strade a misura di persone.

Lo spirito dell’iniziativa è quello di educare tutti gli utenti a rispettarsi reciprocamente.

Le regole della Mobility Mass sono solo 3:

  1. Rispettare tutti gli utenti della strada, dai più giovani agli anziani
  2. Far parte del gruppo occupando massimo una corsia nel proprio senso di marcia.
  3. Dare la precedenza ai mezzi pubblici e agevolare il sorpasso degli autoveicoli dove ci sia lo spazio sufficiente.

La strada è un bene pubblico, vieni a divertirti con noi!

 

Il vigile e la ciclabile

piste-ciclabili
Il fatto

 

 

la conclusione

La nostra lettera al Comandante dei Vigili:

 

Gent.mo Comandante dei Vigili Urbani di Bologna Di Palma,

abbiamo saputo che sono stati presi provvedimenti di richiamo nei confronti del vigile urbano che è stato fotografato mentre utilizzava impropriamente la pista ciclabile nei pressi della Grada con la moto di servizio. Siamo sicuri che Lei avrà adottato la giusta misura prevista dai regolamenti in casi come questi, e siamo grati al Suo intervento.
Come cittadini e ciclisti urbani siamo consapevoli della difficoltà di fra prevalere il principio di legalità che troppo spesso viene messo in discussione con superficialità, anche nei comportamenti quotidiani apparentemente più innocenti. Chi usa regolarmente la bici sa quante difficoltà si incontrano, e quanto spesso gli spazi destinati alle bici siano abusati da mezzi a motore di ogni tipo, con continue situazioni di pericolo e insicurezza.

In questo senso, ci sarebbe peraltro piaciuto che il provvedimento preso fosse stato più mirato dal punto di vista simbolico ed anche pratico.

Pensiamo che sarebbe stato utile che al vigile urbano in questione fosse stato dato incarico di sorvegliare per un mese sull’utilizzo corretto delle piste ciclabili bolognesi, quotidianamente invase da mezzi motorizzati sia per il transito, sia per la sosta. Basta soffermarsi qualche minuto, per esempio, sulla pista ciclabile di via Albertoni per capire come venga di norma utilizzata da moto per effettuare un percorso (Massarenti-Mazzini) altrimenti non consentito. Oppure all’imbocco di via San Vitale, dove la pista è utilizzata per superare di pochi metri, in velocità (lì il limite di velocità è 30 km/h), la fila di automezzi sulla strada.

Naturalmente questo servizio andrebbe svolto con la bicicletta di servizio, così il vigile medesimo si potrebbe rendere conto sulla propria pelle di cosa vuol dire trovarsi di fronte a mezzi in sosta o a mezzi a motore in movimento sulla pista ciclabile.

Un’iniziativa di questo genere, opportunamente divulgata, potrebbe inoltre rappresentare un bel segnale virtuoso a tutto tondo da lanciare alla città, facendo capire con i fatti che il Corpo dei Vigili Urbani è ben attivo e vigile, appunto, anche sul fronte del controllo della viabilità ciclabile che, per fortuna di tutta la città, in questi ultimi tempi sta incrementando sempre più, a vantaggio di una mobilità più sostenibile per tutti.

La ringrazio fin d’ora se vorrà raccogliere questo segnale propositivo, nel comune intento di affermare e divulgare le buone pratiche civiche a Bologna. La sottoscritta e la Consulta della bicicletta del Comune di Bologna sono a Sua completa disposizione per collaborare su questo fronte.

Con stima e nella speranza di avere presto un segnale in tal senso, La saluto cordialmente.
Simona Larghetti

Presidente della Consulta della bicicletta del Comune di Bologna